La cura dell'infertilità - Futura Diagnostica Medica PMA
426
page,page-id-426,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-9.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive

Conoscere l’infertilità

infertilità

Con il termine “infertilità o sterilità” si intende l’assenza di concepimento dopo 12 – 24 mesi di rapporti non protetti volti alla ricerca di una gravidanza. Questo intervallo di tempo dovrebbe essere ridotto a 6 – 12 mesi nelle donne con età superiore ai 35 anni.

E’ importante tenere a mente infatti che esiste un periodo di tempo “normale” richiesto per ottenere la gravidanza, e se consideriamo che la probabilità di rimanere in gravidanza ogni mese è del 25%, emerge che dopo 12 mesi di rapporti non protetti l’85% delle coppie otterrà la gravidanza.

 

Rimane pertanto un 15% di coppie in età riproduttiva che presenta una difficoltà al concepimento e pertanto questa condizione rappresenta una importante componente nella pratica clinica di molti medici.

Diagnosi

L’identificazione delle cause di sterilità deve prevedere inizialmente un colloquio con la coppia con una accurata raccolta dei dati clinici e personali. A tale scopo viene compilata una scheda clinica dove vengono riportati i dati clinici e gli eventuali esami già effettuati dalla coppia. Talvolta si rende necessario richiedere esami diagnostici aggiuntivi volti a chiarire il quadro clinico o necessari per accedere al programma terapeutico che vi può essere proposto già al primo colloquio.

Nella partner femminile le indagini diagnostiche devono essere volte a evidenziare eventuali problemi ovulatori e/o alterazioni anatomiche degli organi pelvici.