Le indagini sulla sterilità ed infertilità
254
page,page-id-254,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-9.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive

Le indagini

LE INDAGINE PRELIMINARI

L’identificazione delle cause di sterilità deve prevedere inizialmente un colloquio con la coppia con una accurata raccolta dei dati clinici e personali. A tale scopo viene compilata una scheda clinica dove vengono riportati i dati clinici e gli eventuali esami già effettuati dalla coppia. Talvolta si rende necessario richiedere esami diagnostici aggiuntivi volti a chiarire il quadro clinico o necessari per accedere al programma terapeutico che vi può essere proposto già al primo colloquio.

PER LEI

Nella partner femminile le indagini diagnostiche principali sono volte a valutare la funzionalità ovarica e la regolarità anatomica degli organi pelvici.

Valutazione dell’ovulazione

Misurazione della temperatura basale
Dosaggio degli ormoni ipofisari e ovarici
Monitoraggio ecografico dell’ovulazione

Valutazione morfologica

Ecografia pelvica con completamento transvaginale
Isterosalpingografia
Isteroscopia diagnostica
Laparoscopia diagnostica
Sonoisterografia
Sonoisterosalpingografia

PER LUI

Nel partner maschile il primo passo per identificare l’eventuale causa della sterilità è rappresentato dall’esame del liquido seminale. In alcuni casi possono rendersi necessari ulteriori accertamenti per evidenziare cause infettive o alterazioni morfologiche degli organi genitali.

Valutazione del liquido seminale

Esame del liquido seminale
Prova di capacitazione
Spermiocoltura e/o tampone uretrale

Altri esami

Ecografia di prostata-vescichette seminali – testicoli (con eventuale completamento per via transrettale)
Doppler dei vasi spermatici
Biopsia testicolare
Dosaggio degli ormoni ipofisari e testicolari.

Generalmente la coppia ritorna per un secondo colloquio. In questa occasione vengono controllati gli eventuali esami richiesti e viene spiegato alla coppia il programma terapeutico indicato, con informazione sui singoli punti (modalità di accesso, controlli richiesti, rischi e risultati) e spiegazione del consenso informato che deve essere riconsegnato firmato da entrambi i partners prima di accedere al trattamento.

SERVIZI PER GLI EXTRAREGIONE

Se vuoi rivolgerti a Futura Diagnostica PMA e non provieni dalla Toscana, potrai farlo.
Prima consulta questa sezione per avere tutte le informazioni, scaricare moduli e conoscere le nostre utili convenzioni.

ENTRA >